giovedì 9 ottobre 2014

“Giotto. La storia della salvezza” di Eugene Starky

Domenica 26 ottobre 2014 alle ore 17,00 presso il Centro Culturale Altinate San Gaetano a Padova, presentazione in anteprima mondiale del film documentario “Giotto. La storia della salvezza” del regista americano, di origine polacca, Eugene Starky. Film realizzato con la collaborazione dell’Associazione Italo-Polacca di Padova (AIPP).
Interverranno:
Flavio Rodeghiero, Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Padova.
Ewa Piacentile, Presidente dell’Associazione Italo Polacca di Padova.
Giuliano Pisani, curatore dei testi e voce narrante.
Claudia Caffagni del Gruppo laReverdie, che ha curato il commento musicale.
Eugene Starky, regista.
La Cappella degli Scrovegni è lo scrigno d’arte e bellezza più prezioso del mondo. Questo film, in un linguaggio semplice ed emozionante, racconta la storia della salvezza descrivendo il significato di ogni singola scena, mettendo in luce il complesso percorso filosofico e teologico che si cela sotto il fascino delle immagini e della sinfonia meravigliosa dei colori. Gli affreschi di Giotto diventano la via per cogliere il senso profondo del sacro. Una via della bellezza lungo la quale ci guidano la regia sensibile e commossa di Eugene Starky, il raffinato commento musicale del gruppo laReverdie e la parola di Giuliano Pisani.
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

martedì 7 ottobre 2014

Dracula Untold nelle sale italiane

Uscirà nelle sale italiane giovedì 30 ottobre 2014 il film "Dracula Untold" interpretato da Luke Evans.
Gallese, classe 1979, conosciuto come Bard, l'arciere della saga di "Lo Hobbit" e come il cattivo dell'ultimo "Fast and Furious 6", è il nuovo Dracula cinematografico, arrivato a Roma con la canadese Sarah Gadon, che interpreta sua moglie nel film, per presentare il film diretto da Gary Shore.E' la storia mai raccontata del vampiro tante volte apparso sul grande schermo, come ha spiegato Evans, grande fan del "Dracula di Bram Stoker" di Francis Ford Coppola, con Gary Oldman. "E' l'origine del personaggio di Bram Stoker che conosciamo - ha detto - la storia dell'uomo che è diventato Dracula. Era una figura storica del '400, il principe del suo popolo, ma anche un padre e un marito, un uomo che ha combattuto per il suo regno".
Nel film il principe Vlad III di Valacchia governa la Transilvania con la moglie Mirena ed è costretto a fare una scelta drammatica quando il sultano Mehmed vuole prendere mille giovani e arruolarli a forza nel suo esercito. Vlad, invece di fare ciò che suo padre scelse per lui e che lo portò alla fama del terribile Vlad l'Impalatore, fa un patto faustiano con un demone e diventa potentissimo e mostruoso. Si trasforma in Dracula per salvare il suo popolo, un Dracula di nuova generazione, poco vampiresco e quasi super-eroe con poteri speciali e un mantello di pipistrelli. "Combatte per la sua gente, in un certo senso è un eroe - ha detto ancora l'attore - ma allo stesso tempo è un anti-eroe. Ha fatto cose tremende e ha un passato tenebroso: la sua vita è un viaggio tra alti e bassi". E sul look da vampiro Evans ha raccontato: "Sono tutti effetti speciali, ad eccezione dei denti finti che mettevo su in pochi secondi. Il resto è magia della post-produzione". Sarah Gadon, giovane e promettente attrice canadese, prima di diventare la moglie di Dracula è stata musa di David Cronemberg, recitando in tre suoi film.
Italia Medievale ha presentato a Milano sabato 17 maggio 2014 il libro "Dracula l'impalatore. Biografia di Vlad Tapes, Principe di Valacchia" di Roberto Gargiulo. Qui il video riassunto dell'iniziativa.

martedì 30 settembre 2014

Ciak: si gira il Medioevo sulla Via Francigena

Aron Chiti durante le riprese
La Via Francigena Toscana diventa un set cinematografico. Si stanno infatti girando in questi giorni le scene per un film storico di ambientazione medievale che si svolge lungo la Via Francigena, e che coinvolge numerosi borghi e ambienti storici della Regione.
La troupe si sta muovendo in varie location per girare interni ed esterne, sono previste anche riprese aeree con droni ed il coinvolgimento di alcune località lungo la variante Francigena del lungomonte pisano.
Anche i Comuni e le Istituzioni si sono messi a disposizione di questo progetto per far sì che i territori possano beneficiare della promozione che andrà ad avere una ricaduta diretta sulle località coinvolte (Rocca di Ripafratta, Fortezza di Montecarlo, Comune di Vicopisano, Comune di San Miniato, Comune di Castelfranco, solo per citarne alcuni…).
La saga, composta da tre episodi, che verrà prodotta nell'arco di due anni, si snoda lungo il cammino di pellegrinaggio, è un racconto ambientato nel periodo medievale. Il film verrà utilizzato come materiale di promozione turistico per la Toscana, oltre ad essere anche un prodotto di valorizzazione dei gruppi storici italiani (hanno preso parte alle riprese gruppi storici provenienti da quattro regioni italiane)
Da segnalare la presenza come attori di Fabrizio Brandi (La prima cosa bella di Virzì), Stefano Santomauro (Zelig), Ugo Giulio Lurini (Libera Università del Teatro di Siena) inoltre Piero Giorgetti, Francesca Orsolini, Giorgia Cordischi e Aron Chiti, la regia è di Simone Giusti. Per le scene di assedio sono state utilizzate un centinaio di comparse, oltre agli attori professionisti facenti parte dello staff artistico.
Un cast tecnico e artistico imponente, per una produzione realizzata da Reges - Rete Europea Gruppi ed Eventi Storici e Feisct - Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici in collaborazione con Aevf Associazione Europea delle Vie Francigene.
«L'idea del filmato nasce dalla volontà - spiega Aron Chiti, presidente di Reges, attore e cosceneggiatore del film - di voler dare visibilità ai gruppi storici, che grazie alla loro passione e dedizione, si mettono a disposizione del territorio e valorizzano attraverso le manifestazioni storiche tutto quello che appartiene al nostro passato, mantenendo viva la memoria storica e facendone anche un elemento di attrattività turistica che spesso aiuta i piccoli borghi nel sostegno della loro economia».

mercoledì 17 settembre 2014

Il Cammino di Dante

Il Cammino di Dante
Viaggio multimediale nei tre Regni Danteschi.
Milano, domenica 21 settembre 2014, ore 17,30.
Lo spettacolo teatrale è un vero e proprio cammino che si sviluppa su un percorso narrativo composto da musiche, immagini e letture. I personaggi che Dante incontra e descrive nella cronaca del suo viaggio nell'Aldilà, prendono forma sullo schermo attraverso le opere di artisti che in varie epoche hanno illustrato La Divina Commedia: Gustave Dorè, Aligi Sassu e, soprattutto, Silvio De Benedetto, autore dei 110 murales dedicati al Poema e distribuiti nel suggestivo Parco della Divina Commedia - Valle delle Pietre Dipinte di Campobello di Licata (AG).
Nel corso della rappresentazione a cura del cantastorie Tano Avanzato, parole e immagini creano insieme l'atmosfera più suggestiva per coinvolgere il pubblico che diventa così protagonista del viaggio e si avvicina all'opera del Sommo Poeta attraverso espressioni semplici e affascinanti di immediata accessibilità.
Biglietto intero: 12€ - per 2 pax: 20€
Per motivi organizzativi si consiglia di chiamare o scrivere per verificare la disponibilità dei posti:
02 49438217 - 366 8732355 - info@milanoamemoria.it.
Con invito ad estendere la comunicazione ai vostri amici, vi aspettiamo numerosi!

venerdì 12 settembre 2014

Il nome della rosa su RAI 3

Venerdì 12 settembre 2014 alle 21:05 su RAI 3 va onda "Il nome della rosa".

Titolo originale: Il nome della rosa
Regia: Jean-Jacques Annaud.
Interpreti: Sean Connery, F. Murray Abraham, Christian Slater, Michael Lonsdale, Valentina Vargas.
Anno: Italia/Francia/Germania, 1986.
Durata: 132'

Guglielmo da Baskerville, monaco francescano, ex-inquisitore e consigliere dell'Imperatore, si reca insieme al giovane assistente Adso da Melk in un'abbazia sperduta nel Nord-Italia per partecipare ad un'importante concilio che vede contrapposti francescani, domenicani e delegati papali. Questo incontro è organizzato con l'obiettivo di permettere alle due parti di trovare un accordo sui problemi di fede.
L'abbazia vive ore tormentate. Subito dopo il loro arrivo, l'Abate chiede a Guglielmo di indagare sulle cause della morte violenta di uno dei suoi monaci: durante la notte, Adelmo da Otranto, un giovane monaco, è inspiegabilmente caduto dall'imponente costruzione dove si trovano il refettorio e l'immensa biblioteca dell'abbazia. Si teme qualche influenza del demonio.
La biblioteca, tra le più grandi della cristianità , è costruita come un labirinto, è un luogo segreto e inespugnabile dove è vietato l'accesso a chiunque.
Si susseguono altre misteriose morti che sembrano ruotare intorno alla biblioteca e in particolare ad un manoscritto, ma le indagini non sono facili, poichè alcuni monaci cercano di ostacolarlo.
La situazione si complica con l'imminente inizio del convegno e con la scoperta di due eretici della setta dei Dolciniani, rifugiati presso l'Ordine dei Benedettini. In questa oscura atmosfera, Guglielmo e Adso si avvicinano sempre più alla verità , fino a scoprire il misterioso manoscritto...

mercoledì 3 settembre 2014

XXI Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale di Anagni (FR)

Nuova edizione del Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale di Anagni. La rassegna, in scena fino a sabato 20 settembre 2014, quest’anno è dedicata ai protagonisti del dramma che attraversò tutto il Medioevo: la lotta tra i due poteri, quello spirituale e temporale fino all’attentato di Anagni.
L’intento è quello di rileggere idealmente la storia anche attraverso le vicende di protagonisti come Francesco d’Assisi, Cervantes, Guarnieri d’Urslingen, con uno spazio dedicato anche alle protagoniste femminili: le donne del Decameron e Lucrezia Borgia nella rivisitazione di Dario Fo.
Ricchissimo il programma degli appuntamenti che spaziano dagli spettacoli teatrali ai concerti, alle conferenze-spettacolo. Da segnalare, in particolare, sabato 6 settembre l’esibizione del trio “Novachorda” (Eros Cucchiari – liuto; Malvina Picariello – voce; Marco Ottone – gambista, strumentista e liutatio); domenica 7 settembre lo spettacolo “Quartiere Caetani 1303-l’oltraggio dello schiaffo” in scena presso il Palazzo di Bonifacio VIII; mercoledì 10 settembre la conferenza-spettacolo su San Francesco a cura di Massimo Cardillo; venerdì 12 settembre lo spettacolo “Don Chisciotte. Diario intimo di un sognatore”. Nei giorni 7, 14 e 20 settembre poi sono previste visite guidate speciali e l’aperitivo medievale preteatro.
Info e programma completo in fornato PDF.

lunedì 1 settembre 2014

Giotto, La Bellezza del Sacro

Serata speciale dedicata al grande maestro. Evento inserito nel programma di Arena Romana Padova Estate 2014. Padova, Arena Romana mercoledì 10 settembre 2014, ore 21.00 Proiezione del film: IL VANGELO SECONDO MATTEO di Pier Paolo Pasolini A seguire: GIOTTO, LA BELLEZZA DEL SACRO (2014) di Eugene Starky. Sarà presente in sala il regista polacco-americano Eugene Starky. Testi e voce recitante: Giuliano Pisani. Musiche eseguite da La Reverdie, un gruppo vocale strumentale italiano che esegue musiche polifoniche medioevali e rinascimentali composto da Elisabetta de Mircovich (canto, viella), Claudia Caffagni (canto, liuto, salterio), Livia Caffagni (canto, flauti, viella), Doron David Sherwin (canto, cornetto), specializzatosi nel repertorio medievale, tra i più noti in campo internazionale con una intensa attività concertistica nei festival più prestigiosi d’Europa. Ha già inciso 18 dischi. Informazioni: Associazione PROMOVIES; Tel. 049-8718617: web: www.promovies.it - http://padovacultura.padovanet.it.